CLASSIC SAFARI KENIA

<< Torna Indietro

Arrivo a Mombasa
Dopo il disbrigo delle formalità doganali e il ritiro dei bagagli presso l’aeroporto di Mombasa (cosa che richiede sempre molta pazienza), incontrerete la vostra guida. Dopo le presentazioni sarà meglio partire subito per non dover correre… E allora inizierete a sudare e forse a pensare: “ma che ci sono venuto a fare qui?”.

!!!Benvenuti a Mombasa!!!
Con circa 20.000 Km² Tsavo è il parco più esteso del Kenya ed è diviso in due sezioni: Tsavo West di 8500 Km² e Tsavo East di 11.200 Km².
Arriveremo in zona per il tardo pomeriggio ma in tempo per fare il campo e sistemarci per la cena al Kilaguni…
Poi tutti a nanna.

La sveglia non sarà prestissimo perché presumo che la notte sia stata insonne: la stanchezza per il viaggio aereo, il cambio di letto, il trasferimento… Ah! Ah! In realtà non dormirete perché sentirete per la prima volta il ruggito dei leoni nei dintorni del campo… Quindi la colazione dopo le 08.00.
L’interesse per lo Tsavo West N.P. è concentrato per la maggior parte nelle pozze d’acqua di Kilaguni e Ngulia, ma la più bella è Mzima Spring, la sorgente che alimenta l’acquedotto della lontana Mombasa.
La mattinata sarà tranquilla e rilassante. Spostandoci da un luogo all’altro potremo vedere bufali, gazzelle, facoceri e centinaia di specie diverse di uccelli. Faremo escursioni a Mzima Spring, le cui acque cristalline che zampillano dalle rocce vulcaniche, sono infestate da ippopotami e coccodrilli… Nella sorgente è possibile vedere coccodrilli e ippopotami da una postazione subacquea costruita appositamente. Da vedere il santuario di Rhino e le Roaring Rocks, una colLina di formazione vulcanica con molte grotte.
La seconda notte non sarà meglio della prima perché i leoni certamente non vi faranno dormire…Ancora!!!

Amboseli National Park
Sveglia per tutti alle 05.00 ( ma sveglia di che!!! Avrete gli occhi e le ossa come un lottatore di sumo caduto dal terzo piano…).
Appena fatto colazione, tutti a bordo!!! Con i suoi 392 Km² Amboseli non è un parco esteso, ma qui è più facile scorgere gli animali. E’ costituito dal bacino prosciugato del lago Amboseli e, anche se di tanto in tanto si riempie d’acqua nella stagione delle piogge, per la maggior parte dell’anno è una distesa secca e polverosa di un biancore accecante. Qui potremmo avere la fortuna di incontrare il raro rinoceronte nero e certamente molti branchi di elefanti, tra cui alcuni maschi solitari di oltre 70 anni, con le zanne veramente enormi. Tutto questo con lo sfondo meraviglioso del monte Kilimanjaro, una visione davvero indimenticabile.

Sveglia presto per essere pronti alla partenza verso le 07.00…

La strada per il Masai Mara è molto lunga, i primi 70 km sono di pista, poi 300 km di asfalto buono, passeremo da Nairobi fino a Narok… Dopo altri 130 km di sterrato buono per arrivare al Masai Mara.
Lungo la strada ci capiterà certamente di vedere gli animali in continuo movimento in direzione delle vaste praterie erbose del Mara dove siamo diretti anche noi con tutta calma. Formalità per entrare nel parco, qualche mancia e via al Mara per preparare il campo. Per cena ci fermeremo in uno dei tanti Safari Lodge e poi… Tutti a dormire!
Sono le vaste pianure, le foreste e i fiumi che compongono il Masai Mara, il santuario della fauna più selvatica. E’ su questo vasto terreno che avviene la grande migrazione annuale: milioni di zebre, gnu e gazzelle attraversano la pianura per cibarsi delle erbe verdi e fresche del Masai Mara… E’ uno spettacolo al quale tutti dovrebbero assistere almeno una volta nella vita.
Sveglia comoda…Diciamo le 08.00.
Tutto il giorno in giro per il parco, visitando le anse del Mara River scopriremo colonie enormi di ippopotami, coccodrilli perfettamente mimetizzati da sembrare invisibili, molti leoni, iene, giraffe, facoceri, antilopi, gazzelle, topi, kudu, dik-dik, sciacalli, bufali, elefanti, gnu, impala, zebre, babbuini, avvoltoi, struzzi, ghepardi e i rari leopardi, che però sono molto difficili da scovare nel loro territorio. Comunque ci proveremo e con un po’ di fortuna e tanta pazienza magari ci riusciremo!!!
Per i più temerari c’è la possibilità di sorvolare il Mara con la mongolfiera… Bellissimo!!!
La sera dopo cena chiacchiere davanti al fuoco e poi a letto.
La sveglia sarà molto presto, diciamo le 05.30… Fatta colazione ci addentreremo subito nel parco e se saremo fortunati a quell’ora magari avvisteremo qualche scena di caccia e potremo fare fotografie all’alba, quando i colori sono meravigliosi…Nel tardo pomeriggio partenza per Nairobi.

Nairobi
In attesa del volo di ritorno potrete fare acquisti al mercatino tradizionale di Nairobi, dove si trova di tutto. Ma attenzione al prezzo e anche alle borsette, marsupi, orologi, macchine fotografiche… Insomma, state attenti a non diventare voi stessi il loro mercatino!!!

Dopo il disbrigo delle formalità doganali, volo per l’Italia.

( L'itinerario esposto è da considerarsi una valida traccia del viaggio ma non è vincolante ai fini del percorso, poichè in funzione della stagione, alla partenza del safari sarà definito in funzione delle condizioni metereologiche e dello spostamento degli animali )

  • LA QUOTA COMPRENDE:

    - Safari
    - Pasti e bevande
    - Soft drinks, acqua e birra durante tutti i game drive
    - Soggiorno in pensione completa in campi tendati mobili professionali ed equipaggiati e/o bandas
    - Guida/accompagnatore italiano Leonardo Mancini
    - Trasferimenti da e per l’aeroporto
    - Ingresso ai parchi e riserve per auto e turisti
    - Fuoristrada privati 4x4 (passeggeri e bagagli /attrezzatura)
    - Assicurazione sanitaria (base)
    - Due pranzi o due cene in lodge

  • LA QUOTA NON COMPRENDE:

    - Il volo A/R
    - Visto d’ingresso in Kenya, ottenibile all’Aeroporto (noi forniremo la modulistica compilata)
    - Mance
    - Ingressi non previsti da programma
    - Extra di carattere personale
    - Assicurazione annullamento viaggio
    - Assicurazione sanitaria
    - Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

  • INFO GENERALI VIAGGIO: