LE NOSTRE GUIDE

Durante i viaggi, talvolta, saremo costretti a prendere con noi, ranger locali in quanto, recentemente, nuove regole comportamentali, consigliano l’affiancamento di queste figure che hanno il compito di supervisionare sul corretto svolgimento delle escursioni nei parchi naturalistici. Ma non saranno certo d’intralcio, anzi....

Aiuteranno i turisti a comprendere pienamente la complessità del paese che si sta visitando essendo essi radicati nelle più genuine tradizioni del luogo. Si tratta, inoltre, di un modo, per noi occidentali, di contribuire allo sviluppo economico della popolazione africana, arricchendoci al tempo stesso di testimonianze concrete di vita vissuta.

African Guide - Leonardo Mancini African Guide - Gabriele Scorrano African Guide - Andrea Germani Laura Gozzi

Leonardo Mancini

La grande passione per gli animali, la fotografia, il fuoristrada ed il volo, hanno portato Leonardo Mancini all’incontro con l’Africa nei primi anni 80, ma non con l’Africa dei supertours organizzati, bensì quella che fa vivere i grandi spazi, le dimensioni dei luoghi e della mente, che rendono il viaggio un indimenticabile e stabile patrimonio dentro la coscienza, un vero tuffo verso un milione di anni addietro, quasi una vera droga nel vivere l’Africa più vera.

La sua esperienza, essenziale per la sicurezza della guida del mezzo, in paesi sempre insidiosi, le sue conoscenze meccaniche, la grande perizia nella ricerca degli animali predatori e non, hanno fatto sì che i suoi innumerevoli viaggi nell’East and West Africa, fatti a piedi, in fuoristrada, e in volo con l’elicottero (Leonardo è anche un pilota d’elicottero con numerose abilitazioni… R22-R44-AB47-AB206-EC350B3 e centinaia di ore di volo) siano caratterizzati da un crescente ed alto livello di affidabilità e di sicurezza riconosciuto anche dalle più famose guide del settore, che spesso sono rimaste colpite dal suo grande intuito e caparbietà nella ricerca dei “predatori” e dal modo di affrontare le situazioni più impreviste.

Leonardo Mancini è nato in Italia nel 1961, ha vissuto tra Kenya e Tanzania per 20 anni, viaggiando e “guidando turisti” anche in Uganda, Botswana, Zimbabwe, nonché per gran parte dell’Asia e del Sud America, fotografando e tracciando nuovi, specialistici ed interessanti itinerari.

Si è dedicato alla ricerca dei gorilla di montagna ai confini dello Zaire, in Ruanda, Uganda e Congo, a spedizioni nel delta dell’Okawango, ha seguito la “Grande migrazione” nel western corridor della Tanzania, si è appostato per giorni interi per fotografare il “Green Mamba”, uno dei serpenti più schivi e pericolosi al mondo, riportando sempre immagini emozionanti e di straordinaria bellezza.

Il suo livello di sicurezza nella conduzione di qualsiasi viaggio “out-road” è impressionante, e testato spesso da viaggi in condizione ai limiti dell’estremo.

Ma, ed è questa la particolarità di Leonardo, egli resta sempre ed equilibratamente nei “limiti del consentito” proprio per dare l’accessibilità dei suoi itinerari ad un ampio target di persone, desiderose sempre a vivere indimenticabili esperienze 24 ore al giorno, e, con Leonardo credetemi, proverete spesso vere scariche di adrenaLina……….Una notte al ritorno dal safari notturno in Zimbabwe eravamo seduti a scaldarci davanti ad un grande falò e a fine della conversazione mi disse: “Oggi ho avuto la più grande soddisfazione che una guida possa avere…. Un mio cliente ottantenne, sceso dal fuoristrada dopo 8 ore di sobbalzi e polvere mi ha detto:“Grazie oggi è stato il giorno più bello della mia vita”!”.

E’ per questo che con grande trasporto, perizia e senso di responsabilità si dedica a fondo per far vivere anche ad altri, momenti indimenticabili che resteranno scolpiti nel ricordo di coloro che vorranno immergersi insieme a lui nella “saga” delle grandi distese selvagge o nel buio delle foreste più impenetrabili. Buon viaggio…

Carlo Sacco - giornalista free-lance